Ricavare un gocciolatoio in gronde in cemento armato umide.

Si vedono spesso palazzine con gli aggetti di gronda,  realizzati in piano e che a causa della mancanza di idonei gocciolatoi si presentano macchiati da vistose chiazze di umidità, e là dove sono stati pitturati l’efflorescenza ha danneggiato la pittura.

Questo purtroppo capita anche in terrazzi a sbalzo privi appunto di gocciolatoio.

Che cosa fare? Il sistema più semplice e meno dispendioso è senza dubbio quello di ricavare un gocciolatoio nella struttura stezza della gronda o terrazzo che sia.

Vediamo adesso una foto di una gronda realizzata da poco e che presenta la vernice color cemento rialzata a causa dell’umidità:

Tracciatura del gocciolatoio:

CLICCARE SULL?IMMAGINE

Osservando la foto soprastante ingrandita, si notano le tracce che l”umidità ha lasciato nell’intradosso della gronda. Fra l’altro, questa villetta di un solo piano è stata da poco ultimata, e il tecnico addetto e poi l’impresa si sono dimenticati di fare creare un idoneo gocciolatoio.

Tale piccolo manufatto è sempre indispensabile, quando si tratta di proteggere superfici in piano come queste.

Il tracinamento dell’acqua piovana dalla doccia in rame, che purtroppo avviene durante gli acquazzoni più forti,  comporta lo sgocciolamento dell’acqua stessa lungo tutta la grondaia.

Adesso dobbiamo realizzare una interruzione per arginare tale inconveniente, ed il gocciolatoio che noi andremo a fare, dovrà essere costituito, nella maniera più semplice, da una scanalatura ricavata nel cemento stesso.

Tale scanalatura, sarà prevista per tutta la lunghezza della gronda, a 3 cm dal bordo esterno della stessa, e la sua sezione sarà di circa 1 cm di larghezza per cm 1,5 di profondità.

Osservando ancora la foto sopra, vedrete che è stata stesa una corda da muratore (colore verde) tramite la quale saà segnata nel cemento la linea del gocciolatoio stesso.

Tracciamento linea del gocciolatoio

Per segnarla ci serviremo di una matita da muratori:

matita da muratori

Il lavoro vero e proprio dovrà consistere nel creare un taglio di cm 1×1,5 servendoci di una smerigliatrice a disco piccola, cioè da 110 mm.

Smerigliatrice a disco, da 110 mm:

smerigliatrice piccola

Dovremo utilizzare due dischi: il primo da taglio per murature ed il secondo di spessore maggiorato da abrasione o smerigliatura, sempre per muratura.

Dischi per smerigliatrice da usare:

disco da taglio      dischi da sbavature

Adesso entriamo in merito di come effettuare il lavoro:

Ponteggio da usare:

Il ponteggio da usare deve essere regolamentare,  possibilmente a elementi componibili, fornito di parapetto e quanto altro occorre.

Ponteggio fisso:

Tale ponteggio, è preferibile effettuarlo per tutta la lunghezza della gronda; comunque per chi ne fosse sprovvisto, sarà sufficiente un ponteggio mobile con due soli elementi sovrapponibili e provvisti sempre di parapetti.

Nel primo caso, il lavoro sarà più veloce, in quanto due persone, potranno tenere ferma una riga di alluminio del tipo da muratore spessa cm 1,5, e  quindi passare con il disco da taglio lungo la linea segnata.

Una volta completato il taglio per tutta la lunghezza del gocciolatoio, si trattera di passarvi nuovamente il disco spessorato da sbavature, il quale porterà il gocciolatoio alla misura voluta.

Ponteggio mobile:

Nel caso di un ponteggio mobile, la persona che opera il taglio, può anche lavorare da sola, però si deve accontentare di passare sia il disco da taglio che quello da sbavatura , senza appoggiarsi ad alcuna riga di tracciamento.

Si dovrà procedere con la smerigliatrice, tirandola sempre verso di noi, mentre si effettua il lavoro, eseguendolo con la massima calma, ed a piccoli tratti. Una volta eseguito un pezzo, questo va completato anche con il disco spessorato. Dopodichè il ponte va spostato e si può procedere con il tratto successivo.

Una raccomandazione in ogni caso: usare i guanti, gli occhiali, un abbigliamento completo di berretto e tuta per non riempirsi di polvere.

Alla fine del taglio il gocciolatoio si presenterà così ;

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Rifinitura gronda:

Naturalmente andrà rifinito usando un pennellino intriso nella stessa vernice da usare per riprendere la gronda.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.