Un trattamento idrorepellente per pietre naturali e non.

Molto del nostro patrimonio edilizio è formato da case in pietra a facciavista  che, specialmente nel periodo invernale, assumono il particolare colore del bagnato, in quanto vengono imbibite di acqua piovana, presentando così larghe macchie scure che ne alterano l’aspetto ed il decoro architettonico.

Questo non avviene solo per le vecchie costruzioni in muratura di pietra, ma anche per gli edifici, vecchi o nuovi, realizzati con mattoni o finte pietre a facciavista.

Noi, siamo sempre alla ricerca di un prodotto da dare su queste superfici, per salvaguardarle da simili inconvenienti.

In questo articolo, vogliamo parlarvi di un prodotto della SIMPRO (www.simproitalia.com) , denomimato Arbagit-V5, che è studiato appositamente per salvaguardare le facciate dei nostri edifici.

Allorchè notiamo che i prospetti a facciavista della nostra casa sono scuri e fradici di acqua assorbita, è necessario trattarle con tale prodotto.

Occorre preferibilmente  fare eseguire un sopralluogo da personale esperto della ditta produttrice

1 p  

Accertato il danno e vista la situazione esistente, viene deciso di effettuare un intervento usando il prodotto  sopra indicato

 2 p

 L’intervento può essere eseguito applicando in modo uniforme e abbondante a mezzo di pennelli legati e  imbevendo completamente tutta la superficie da proteggere.

Come raccomandazione si deve dare tale prodotto nel periodo estivo ed in giornate preferibilmente ventilate.

Ecco il lavoro eseguito.

3 p   

A maggiore chiarimento per i nostri lettori riportiamo la scheda tecnica del prodotto, rilasciata dalla SIMPRO ed alla quale è necessario attenersi.

SCHEDA TECNICA

Aspetto e funzioni

Vernice trasparente per la protezione della superficie muraria dall’acqua piovana e dalle intemperie

Caratteristiche

Prodotto formato da speciali resine in solventi aromatici, penetra in profondità per naturale assorbenza del supporto, e in virtù dei componenti che conferiscono capacità di penetrazione e ritenuta nei capillari di elementi di impermeabilizzazione irreversibile.

Le superfici protette non cambiano colore, rimane vivo quello di base e risulteranno inerti a ingerenze e variazione termiche stagionali.

L’ARBAGIT V5 viene fornita pronta per l’uso in tipo opaco.

Norme di impiego

Si applica su facciate di murature, intonaco colorato, mattoni;

1) il fondo deve essere pulito e asciutto.

Di fronte ad eventuali efflorescenze di calce, salmastro, muffe, trattare preventivamente i fondi con LAOSIN, altro prodotto della Simpro;

2) usare pennelli grossi e legati. Applicare in modo uniforme e abbondante, imbevendo completamente tutta la superficie da proteggere;

3) per l’applicazione a spruzzo, regolare opportunamente ugello, pressione e distanza dal muro, così da ottenere la totale imbibenza della superficie da proteggere;

 4) ARBAGIT V5 non richiede diluenti.

 Le applicazioni devono essere eseguite in periodi caldi (estate, primavera), possibilmente ventilati.

Consumo

Supporto poco assorbente:

1a mano: 90 g. c.a. mq.

2a mano: fino a 90 g. c.a. mq.

Supporto assorbente:

1a mano: fino a 150 g. c.a. mq.

2a mano: fino a 150 g. mq. complessivi.

Indicazioni generali per la manipolazione e l’utilizzo in sicurezza del prodotto

A seconda delle circostanze, disporre e utilizzare i seguenti mezzi di protezione individuale:

– Occhiali a tenuta;

– Guanti di gomma;

– Mascherina per la protezione delle vie respiratorie nel caso che il prodotto venga applicato

a spruzzo.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

2 commenti

  1. vorrei sapere se questa lavorazione data a pennello è migliore che di quella a spruzzo.
    Vorrei capiere se utilizzo il pennello “quindi la lavorazione risulta essere più lenta rispetto a quella data a spruzzo” acosì facendo la pietra assorbe una quantità maggiore rispetto “a quella data a spruzzo”, quindi presumo che sia migliore quella a pennello?.

    • Per Valerio.
      Lo pensiamo anche noi, però devi stare attento a non fare colare il liquido sopra il rivestimento, altrimenti ti rimarranno visibili le colature.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.