Acqua calda tutto l’anno con il solare termodinamico

Acqua calda tutto l’anno con il solare termodinamico.

Per avere l’acqua sanitaria al nostro bagno e alla cucina esistono vari sistemi che sfruttano anche le energie alternative e citiamo a tale proposito l’utilizzo del solare termico.

Il solare termico è costituito da uno o più pannelli solari e da un boiler ad accumulo di calore posto normalmente sopra detti pannelli e venduto in Kit insieme agli stessi.

Un impianto solare termico tradizionale offre indubbiamente vari vantaggi ma ha anche dei limiti dovuti al fatto che non può produrre energia di notte e quando le giornate sono piovose.

Sta invece prendendo piede, e a ragione, un nuovo tipo di impianto, denominato Solare Termodinamico, il quale, grazie alle sue caratteristiche può produrre acqua calda 365 giorni l’anno per 24 ore al giorno.

Tale impianto deriva dall’unione di una pompa di calore e di un pannello solare.

 Acqua calda tutto l’anno con il solare termodinamico 1   1   

La pompa di calore è fornita da una elevata superficie di scambio termico e il sistema termodinamico funziona con il sistema inverso a quello di un nostro normale frigorifero.

Il pannello solare termodinamico, in dotazione del sistema, crea un incremento delle prestazioni grazie allo sfruttamento sia del calore proveniente dalle radiazioni solari che da quello presente nell’ambiente esterno.

La grande superficie di scambio permette al sistema l’ottenimento di un altissimo rendimento con un Coefficiente di Prestazione molto superiore a quelli raggiunti da altri sistemi che si possono reperire sul mercato.

Il solare temodinamico può essere utilizzato, normalmente, sia per la produzione di acqua calda sanitaria, che per il riscaldamento ambientale 

Le applicazioni del sistema sono comunque molteplici:

Funzionamento

Funzionamento 1    Acqua calda tutto l’anno con il solare termodinamico 2   

In questo articolo vediamo il sistema di produzione dell’acqua calda per i bagni e le cucine, che poi è il meno dispendioso e alla portata di ogni tasca.

Per  produrre acqua calda, come detto sopra, si sfrutta il ciclo di funzionamento di un frigorifero al contrario.

Nelle immagini soprastanti e sottostanti vediamo lo schema sintetico di funzionamento di un tale sistema:

Il solarte termodinamico 1   

Il liquido refrigerante a bassa temperatura circola all’interno del pannello termodinamico, dove viene riscaldato grazie al calore proveniente dalla radiazione solare e dalla temperatura dell’ambiente esterno.

La differenza di temperatura derivante da fattori esterni quali il sole, la pioggia o il vento fa sì che il liquido refrigerante passi dallo stato liquido a quello gassoso.

Quindi il compressore aspira il gas caldo e lo comprime, aumentando la pressione e quindi la temperatura

Il gas entra nel condensatore formato da una serpentina concentrica al serbatoio

Allorchè il liquido refrigerante ad alta pressione ha ceduto la maggior parte del suo calore al condensatore , perviene alla valvola di espansione nella fase liquida.

Utilità

Tutti coloro che desiderano risparmiare sui costi energetici possono installare un sistema solare termodinamico.

Infatti sia per il riscaldamento dell’acqua calda sanitaria che per il riscaldamento degli ambienti, il solare termodinamico è la soluzione energetica con i più bassi costi di gestione in assoluto, anche del solare termico.

Sia d’inverno che d’estate, sia di giorno che di notte, con una temperatura esterna minima di -5°, il sistema solare termodinamico, grazie alla sua capacità di sfruttare al meglio tutto il calore circostante, è in grado di fornire sempre acqua calda a 55°.

3

Il sistema solare termodinamico produce acqua calda 365 giorni l’anno, in ogni ora del giorno e della notte, pertanto a differenza del tradizionale solare termico, nei periodi di scarso irraggiamento solare, non ha bisogno di essere integrato o sostituito da un generatore di calore ausiliario.

Attivare un generatore di calore ausiliario (resistenze elettriche, caldaie a gas , etc. ) per 4 – 5 mesi l’anno, significa, infatti, che l’apparente risparmio ottenuto durante i mesi estivi, poi, nei mesi meno caldi lo si azzera e si trasforma in elevati e costosi consumi di energia da fonti tradizionali.

Il solare termodinamico, invece, fa risparmiare sempre, perché nell’ambiente c’è sempre quel minimo di calore sufficiente al funzionamento del sistema.

Installazione

Pannello 1   A muro 1   

Il pannello termodinamico non deve rispettare particolari vincoli di orientamento e inclinazione per la sua installazione, per cui lo si può installare sul tetto, ma anche fermato a un muro o alle ringhiere di un terrazzo o di una recinzione, e questo senza l’ausilio di ingombranti staffe in ferro che caratterizzano, invece, il solare termico.

4   

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA 

di Amedeu

4 commenti

  1. Grazie tanto per questa preziosissima informazione,
    Caduta a fagiolo, potrei sapere le varie marche per questo solare termodinamico?
    Grazie e complimenti per la vostra utilissima opera

    • Per Aldo.
      Puoi visitare il sito Ebay e troverai molte marche di solare termodinamico, in vendita.
      Puoi fare una scelta anche su internet basata sul prezzo di vendita.
      Amedeu e c.

  2. Grazie per l’informazione, volevo sapere se c’era modo di fare un dimensionamento: quanti pannelli sono necessari per alimentare un riscaldamento a pavimento di una casa singola, ad esempio?
    Vorrei capire se è economicamente conveniente un cambio quando è già un impianto relativamente nuovo.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.