Dal 1° gennaio 2012 è obbligatorio l’Attestato di Certificazione Energetica (ACE)

Con il dlgs 28/2011 è stato introdotto il comma 2-quater nell’articolo 6 del dlgs 192/2005, secondo il quale ad iniziare dal 1° gennaio 2012, per coloro che vogliono mettere in vendita una propria casa o singolo appartamento, sono obbligati a riportare “l’indice di prestazione energetica” della costruzione che intendono trasferire.

Tale obbligo deve essere incluso nelle “offerte di trasferimento a titolo oneroso di edifici o di singole unità immobiliari”.
 
Cosa significa quanto sopra: che chi vuol vendere, è in definitiva costretto a rivolgersi da un tecnico professionista abilitato per farsi redigere la “certificazione energetica” dell’edificio o appartamento che deve vendere.
 
 
Il risultato di tale certificazione energetica deve essere incluso negli annunci di vendita, siano essi affissi presso le agenzie immobiliari, presso i giornali o presso siti specializzati via Web.
 
Nell’annuncio di vendita deve essere riportato l’indice di prestazione energetica, cioè quel valore di misura del consumo di energia calcolato nell’arco di un anno, per mantenere la costruzione alla temperatura di 20° C.
 
Tale valore viene misurato in chilowattora al metro quadro di abitazione ( kWh/mq); e più basso è tale valore, più alta sarà l’efficienza energetica.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

2 commenti

  1. Si tutto bene peccato che nessuno lo sta applicando, infatti da una mia verifica sul campo (FVG) ho potuto constatare che le varie agenzia immobiliari non hanno le idee ben chiare.
    Resta solo da aspettare un decereto attuativo sanzionatorio come in Lombardia se no qui le leggi non le applica nessuno !!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.