Caminetto in muratura progetto e costruzione

Abbiamo avuto modo, in passato, di parlare ampliamente della costruzione di caminetti, però non abbiamo ancora affrontato la esecuzione di un caminetto con la canna fumaria prevista all’interno dell’abitazione.

Adesso, spendiamo due parole a proposito, prima di mostrarvi le prime immagini di un progetto realizzato per questo scopo.

Poichè la canna fumaria si trova all’interno dell’abitazione, costruirla in materiale coibente, ma pesante, tipo gli shunt in cemento, idonei per le alte temperature, non sarebbe proponibile per una serie di fattori, primo dei quali la pesantezza degli shunt medesimi.

Canna fumaria in shunt pesanti:

Nel caso del caminetto con canna fumaria esterna, siamo partiti dal piano terra, creando un basamento per l’appoggio della canalizzazione in shunt; questo logicamente non lo possiamo fare all’interno di una abitazione, magari preesistente, dove invece è indispensabile partire con la canna fumaria da una certa altezza rispetto alla cappa del camino.

Canna fumaria in acciaio, a sezione circolare:

Per cui, la canna fumaria da adoperare, è senza dubbio quella in acciaio, a sezione circolare, convenientemente appoggiata su profilati in ferro e bloccata in altezza da collari fissati alle murature.

Surriscaldamento canna fumaria:

Si presentano, in questo caso, delle problematiche legate al surriscaldamento di detta canna fumaria e conseguentemente possono comparire lesioni delle parti in muratura che costituiscono e rifiniscono il caminetto.

Scelta oculata della coibentazione termica:

Bisogna perciò prevedere una idonea coibentazione, ma anche questa, va scelta con oculatezza, in quanto molti hanno adoperato semplici  materassini di lana di roccia, incombustibile, che quindi non sprigionano la fiamma.

Poichè però la canna fumaria produce degli intensi riscaldamenti, può avvenire che la lana di roccia si liquefà e tende a colare, lasciando libere vaste zone della canna stessa.

Detto questo, passiamo a presentarvi i primi disegni del caminetto, ed esattamente del prospetto principale, della pianta bassa e della sezione.

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Abbiamo voluto riprendere il motivo del caminetto tipo, presentato con la canna fumaria esterna; adesso lo ripetiamo modificato adeguatamente.

Questo, non per mancanza di fantasia o inventiva,  ma perchè si presta meglio per poterlo analizzare e spiegare, a chi, eventualmente, volesse realizzarlo con il sistema del "fai da te"

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Infine vediamo la sezione del caminetto:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Ecco, adesso abbiamo introdotto l’argomento, nel prossimo articolo spiegheremo i dettagli con relative planimetrie chiarificatrici.

SEGUE ./.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

14 commenti

  1. Salve, sono molto interessato alla tematica perchè sto costruendo appunto un camino di questo tipo per la mia casa.
    Potrebbe specificare che tipo di canna fumaria usare? Perchè vorremo usare un tubo flessibile in acciaio inox in doppia parete con parete interna liscia… rivestito di lana di roccia appunto!

    Grazie

  2. Per Abner.
    Attendi di leggere il seguito dell’articolo.
    Amedeu e c.

  3. salve, a me manca un fondamentale: in una casa di classe B (con riscaldam a pavimento) è possibile inserire un caminetto? (non tanto per il riscaldamento quanto per l’estetica). Ho letto che se si ha un camino significa che la casa non è ben isolata…ergo non può essere in classe B o C. E’ vero? Fondato? Possibilità?
    Grazie

  4. Per Simone.
    Il camino è provvisto di un foro di aerazione esterna posto in basso e di una canna fumaria, per cui c’è una certa dispersione di calore, alla quale tu potresti rimediare installando un caminetto prefabbricato da rivestire, che ha la sagoma interna provvista di serranda metallica di chiusura fumi.
    Per il resto puoi trovare un angolo dove posizionare tale camino: non pensiamo possa pregiudicare l’impianto di riscaldamento a pavimento, se eseguito a regola d’arte.
    Amedeu e c.

  5. molte grazie!!

  6. Salve ho letto i vostri articoli sulla canna fumaria ma non è mai stato affrontato il problema di intubare un canna inox in una esistente. Potete farmi capire se è sufficiente infilarla o vi sono accorgimenti da mantenere su fissaggi, coibentazioni ecc.
    Grazie mille

  7. Per Mauro.
    Ci sono varie tecnologie, fra le quali la seguente
    http://www.coffeenews.it/una-tecnologia-innovativa-per-il-risanamento-delle-canne-fumarie
    Il problema di inserire una canna INOX in una vecchia canna fumaria è rappresentato, oltre che dalle possibili curve e restringimenti, soprattutto dalle giunture della canna inox, che non puoi controllare che ti rimangano chiuse e sigillate durante la loro immissione (dal tetto).
    Per effettuare fissaggi e coibentazioni, dovresti aprire tutta la vecchia canna fumaria e eseguirle frontalmente.
    Non vediamo altra soluzione.
    Amedeu e c.

  8. salve,il mio problema è il seguente:canna fumaria interna con blocchi refrattari rivestita di forati e tutta intonacata.Sono trscorsi 10 anni dalla costruzione e solo adesso l’odore di fumo mi ha portato a notare una lesione piccolissima lungo tutta la parete della canna fumaria che si trova all’interno del piano rialzato dell’abitazione.Mi hanno prospettato delle soluzioni tipo1)togli l’intonaco inserisci retina e chiudi con malta o stucco refrattario.Se questa è la soluzione mi fate sapere i prodotti giusti da usare?ringrazio anticipatamente…..

    • Per Antonio.
      Una canna fumaria che perde e lascia passare fumo non è certo piacevole e salutare.
      In ogni caso andrebbero viste le crepettine delle quali parli.
      Fatto ciò, se il danno esiste, interesserà sicuramente la canna fumaria interna e non la parete di rivestimento in forati intonacati.
      Per accertarlo può essere aperto uno spazio nella parete di forati per verificare lo stato di detta canna fumaria.
      Dopo di che, potrete prendere le decisioni del caso.
      Esistono metodologie non invasive, quali la seguente
      http://www.coffeenews.it/una-tecnologia-innovativa-per-il-risanamento-delle-canne-fumarie
      Fai controllare lo stato di fatto da un tecnico della tua zona.
      Amedeu e c.

  9. Salve, devo montare una canna fumaria in acciaio mono parete all’interno di una in muratura per un caminetto a legna. L’altezza complessiva è di 7 metri ma per gli ultimi 3 la canna fumaria mono parete è composta da tre pezzi aventi sezione ovale. Per questi non dispongo delle fascette di bloccaggio, posso utilizzare dei comuni rivetti e del silicone ad alte temperature??
    Altrimenti cosa potrei utilizzare?
    Grazie
    Giulio

    • Per Giulio.
      La canna fumaria della quale parli, è incassettata in un involucro di forati intonacati, oppure sfrutta un vecchio camino ricavato nella muratura?
      Ti domandiamo questo, in quanto non comprendiamo il fatto che la sezione della canna fumaria, ci sembra di comprendere che passi da circolare a ovale.
      Se comunque non è così, e la canna fumaria ha la stessa sezione dall’inizio alla fine, puoi rivettarla e poi siliconare il foro dei rivetti con silicone ad alte temperature, che normalmente viene usato per barbecue e caminetti.
      Amedeu e c.

  10. Salve,vorrei comprare un camino prefabbricato ma tutti quelli che ho visto hanno l’uscita fumi da 250 mentre io ho una canna fumaria esistente da 180. posso montarlo lo stesso con una riduzione da 250 a180 o avrò problemi di fumo

    • Per Marco.
      Stai parlando di un camino da montare internamente alla tua casa?
      Se è così, puoi farti dare dal venditore del camino la scheda tecnica dello stesso (O puoi recuperarla tramite internet se riesci a sapere la casa costruttrice).
      In base a ciò puoi venire a conoscenza delle dimensione della canna fumaria in uscita, che può essere rotonda, ma anche quadrata o rettangolare.
      In base alla stessa superficie saprai come regolarti.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.