Serbatoi di G.P.L. fino a 3 mc, fuori terra. Distanze minime di sicurezza esterne.

Nella progettazione e installazione di serbatoi di GPL (Gas di Petrolio Liquefatto) della capacità fino ai 3 mc  (Che servono normalmente le varie case sparse nel nostro Paese e che non possono usufruire di gas metano), deve essere rispettato il Decreto del Ministero dell’Interno del 31 marzo 1984, pubblicato nel s.o. alla Gazzetta Ufficiale n°122 del 4 maggio 1984.

Il presente articolo vale a proseguimento e maggior chiarimento di altro da noi fatto

In particolare si devono osservare  le seguenti distanze minime tra gli elementi pericolosi (Sono considerati elementi pericolosi del deposito, ai fini della determinazione delle distanze di sicurezza, il serbatoio, il punto di riempimento, il gruppo multivalore e tutti gli organi di intercettazione e controllo, con pressione di esercizio superiore a 1,5 bar) e gli elementi, posti all’esterno della proprietà ove sorge il deposito come di seguito specificato:

     A

a) fabbricati, depositi di materiali combustibili ed infiammabili, aperture di fogna, cunicoli chiusi, eventuali fonti di accensione: 5 mt  per depositi di capacità fino a 3 mc; 

b) fabbricati e/o locali destinati anche in parte a esercizi pubblici, a collettività, a luogo di riunione, di trattenimento o di pubblico spettacolo: 10 mt per depositi di capacità fino a 3 mc;
 
c) linee ferroviarie e tranviarie: 15 mt;
 
d) proiezione verticale di linee elettriche di alta tensione, ai sensi dell’art. 268 del decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1955, n. 547 (uguale o maggiore a 400 Volt efficaci per corrente alternata, a 600 Volt per corrente continua): 15 mt;
 
e) aperture poste al piano di posa dei serbatoi, comunicanti con locali ubicati al di sotto del piano di
campagna: 10 mt;
 
f) confini di proprietà: 3 mt, riducibili a 1,5 mt mediante l’interposizione di muro fra gli elementi pericolosi del deposito e gli elementi da proteggere, aventi la funzione di deviare il percorso orizzontale di una eventuale perdita di gas, in modo che il percorso stesso abbia uno sviluppo non minore della distanza di sicurezza.
 
(Le distanze indicate ai commi a) -b) -c), devono essere osservate anche rispetto ai fabbricati o agli altri elementi da proteggere posti all’interno della proprietà in cui il deposito è collocato).
 
I muri devono elevarsi di almeno 0,50 mt oltre il più alto elemento pericoloso da schermare.
 
Tra il perimetro dell’autocisterna ed il perimetro dei fabbricati pertinenti il deposito, deve essere mantenuta una distanza minima di 5 m
 
Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo
SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Un commento

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.